Ernia Inguinale – Parte 2 Come recuperare dopo l’intervento chirurgico.

Home > Blog

In un precedente post vi ho parlato di come viene eseguito l’intervento di ernia inquinale. Oggi vi spiego brevemente come recuperare al meglio dopo l’intervento chirurgico, ecco subito dei preziosi consigli.
Per prima cosa vi segnalo che dopo l’intervento il paziente potrebbe avere dolore.
Se hai dolore assumi antidolorifici come il Paracetamolo oppure utilizza FANS.
Gli antidolorifici e antinfiammatori riducono il dolore e permettono di evitare le complicanze dell’immobilizzazione. Se non ti muovi, se rimani a letto o in poltrona, le strutture muscolari e fasciali si irrigidiscono, e ne risulta un aumento del dolore ogni volta che poi provi a muoverti. Gli antiffiammatori inoltre possono essere di aiuto nel ridurre l’infiammazione e quindi anche l’edema postoperatori.
Indossa una mutanda elastica compressiva postoperatoria per circa 30-40 giorni.
Ha lo scopo, come una fasciatura compressiva, di ridurre l’infiammazione e quindi di ridurre il dolore, il gonfiore, l’edema e l’ematoma postoperatori.
Applica al di sopra della medicazione una borsa del ghiaccio.
Ha lo scopo di alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione e l’edema. Applica il ghiaccio per 10 minuti 2 o 3 volte al giorno, ma non bagnare la ferita!
Cerca di ridurre la possibilità di sviluppare complicanze.
Evita gli sforzi fisici, evita tutte quelle attività e tutti quei movimenti che possono mettere sotto sforzo i muscoli della parete addominale. Evita di fare movimenti bruschi.
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *